\\ Home Page : Articolo : Stampa
Quelli che ... hanno il padre che si chiama Toni
Di Manlio (del 22/04/2009 @ 13:19:06, in Pensieri liberi, linkato 1387 volte)
Ieri sera alla bella trasmissione di Serena Dandini "Parla con me" era presente la scrittrice Anna Negri, che presentava il suo romanzo "Con un piede impigliato nella storia".

Anna Negri è persona di grandi capacità e talento. Basta dare un'occhiata all sua voce su Wikipedia

Forse per questo mi ha colpito molto una sua frase, pronunciata con aria particolarmente seccata, a sottolineare una citazione (forse l'ennesima) che la Dandini ha fatto in relazione al padre, forse più famoso di lei, Toni Negri.

Anna Negri ha commentato un'affermazione della Dandini con un "ma non si riesce a fare un'intervista senza nominarlo quell'individuo là?".

La Dandini, in evidente imbarazzo, ha voltato pagina e ha iniziato a parlare del libro.

Toni Negri ha una grande personalità, una forte presenza, a detta di chi ci ha parlato (come Aldo Grandi che è stato con lui in contatto per il libro "La generazione degli anni perduti. Storie di Potere Operaio") si crede ancora il centro della rivoluzione mondiale.

Forse è per questo che una figlia non da meno per talento ed intelligenza può sentirsi soffocata da tanta personalità? O forse, come tutti i figli di personaggi celebri, non ne può più di essere continuamente ricondotta al padre?